Google+ Badge

martedì 25 marzo 2014

non sempre crescere è un....vantaggio!!!!

crescere...!






eri bambina
o appena poco di più,
ai tempi che
ci siamo conosciuti,
nei prati
insieme giocavamo noi,
e non ricordo
quasi più,
i tuoi vestiti colorati
e i sandaletti rossi,
rincorrevamo
grilli e farfalle,
ed i nostri giochi erano
ingenui ed innocenti,
che non turbavano
le nostre menti,
ne tanto meno i
...nostri parenti;
il tempo però
anche se lento trascorreva,
e la natura il 
suo corso seguiva,
tu da bamdina
cambiasti in ragazzina,
il corpo tuo 
fioriva a vista d'occhio,
sbocciasti in fiore
ed io ti seppi cogliere,
ci ritrovammo conteti
noi,di quei
...momenti,
una felicità per
l'esperienza nuova,
che trasformava
due bambini ingenui,
che non si rendevano 
certamente conto,
che un'amicizia
al vento
avevano buttato.








domenica 23 marzo 2014

seduto....osservo!

il posto!







sto li seduto
sotto la vecchia pianta,
osservo ironicamente
la vita mia
che arranca,
la guardo mentre
stenta a fronteggiare
i giorni,
mentre si lamenta
per le mie
situazioni,
eppure la ricordo,
in tempi 
non distanti,
agile e spensierata
nell'affrontare tutto
molto...determinata;
sembrava non patire
il  tempo
il suo passare,
come se sempre
giovane,
lei dovesse rimanere,
l'argento nei capelli
invece
si fa notare,
come le foglie d'ulivo
che ombreggiano
il mio capo,
fanno bene comprendere
che il tempo 
è passato.
sotto la vecchia pianta
mi siedo
a riposare,
pensando un po
al dopo
a ciò che potrei...fare,
guardo un po
compiacente,
ancor la vita mia
che sembra
mi voglia dire,
è ora
di andare...via,
lasciare questo 
mio posto,
dove ora sto seduto,
a qualcuno
un po più gioane
un po più
ravveduto.






giovedì 13 marzo 2014

Il conto,arriva sempre!


non.....credere!








non credere che 
tutto sia così facile,
nemmeno per me
lo è....
le cose sono sempre
complicate
ingarbugliate,
ance se cerco
di semplificarle,
non sempre ci riesco,
allora i miei pensieri
vanno a
ruota libera,
ed io
mi ritrovo alla deriva
cercando di aggrapparmi
ad ogni che,
per mantenermi
a galla;
fatico molto sai
per essere come sono,
seguire il mio
d'istinto
essere spontaneo,
senza cedere 
alle tentazioni
dei compromessi che
ti privano 
di emozioni;
non credere che
tutto sia così semplice,
la vita porta
il conto da pagare
senza guardare
in faccia
il suo cliente,
me lo ritrovo sempre
assai salato,
eppure nulla
ho rotto nel passato,
ed ora resto 
attento a non peccare,
ma temo che per quanto
possa fare,
il conto bene o male
....arriverà.








mercoledì 12 marzo 2014

e...sei ancora...qui!

ricordando un....Angelo!







era domenica sera
due mesi fa,
ti sei stancata
di questa vita e
te ne sei andata via,
cercando in altro
la serenità;
hai seguito quello
che desideravi,
raggiungere quella luce
che da un po vedevi,
li dove il nonno
ti stava aspettando
appoggiato al ponte
...sorridendo.
hai salutato tutti
con il tuo silenzio,
con una tacita promessa
di rivederci presto,
mi aspetterai
avevi detto,
io so che ci sei
e che stai aspettando;
anche tuo li ora
appoggiata al ponte,
con il sorriso come
quello del tuo nonno,
parli ogni tanto e
ti fai presente,
resti li ed aspetti
pazientemente,
sicura certo che
non sarai scordata.