Google+ Badge

domenica 26 giugno 2016

gli anni vanno e mai si rimpiangono....tornassi indietro...rifarei tutto lo stesso....



*gli anni*


quante Lune 
sono ormai andate,
salutando alla sera
le mie giornate....
quanti astri
ho visto transitare
su nel cielo,
nelle serene giornate
....andate;
ci sono state poi
anche
le giornate più grigie,
quelle cupe,
scure....
illuminate solo
dalla luce dei lampi,
ma pur sempre
s'è dovuto andare 
.....avanti.
sessanta due secondi
danno....
un minuto e due,
sessanta due minuti
danno....
un'ora e due,
sessantadue ore
danno....
cinque giorni e due;
sessanta due anno
danno....
il peso che 
mi porto apresso,
è molto
come le lune andate,
come gli astri passati,
è molto ma
ne è valsa la pena,
vivere
è sempre un pregio che
.....mi è concesso.





sabato 25 giugno 2016

quando si è insicuri,si cerca senza sapere che,ciò che cerchiamo è già li con noi.....




*Sorprese*


ero solo...
forse
ti aspettavo....
lungo il mio percorso
io ti cercavo,
percorrevo
la mia strada,
annaspavo 
nel sentiero,
guardandomi attorno
attento.....
come un guerriero,
un passo dopo l'altro
lentamente posavo,
ero sempre allerta  
come un
lupo solitario;
ero solo....
forse
 ti cercavo....
seguivo il mio cammino
ed intanto
il tempo andava....
tutto procedeva
secondo un copione, 
mentre io
non comprendevo
il ruolo che avevo;
ero li
ero da solo....
continuavo ad aspettare,
il tempo
non appagava
la mia sete
di....trovare,
intanto camminavo
percorrendo quel percorso,
che il disegno 
della vita
mi aveva inciso
adosso....
scrutando in ogni dove
in ogni
angolo scuro,
perdendo lentamente
la sicurezza del lupo;
ero li
non ero più solo
....con me
c'era qualcuno,
sentivo il suo affanno
nel cercare di seguirmi,
 mi colse
di sorpresa....
non m'aspettavo certo,
di incontrarti
ora...
un po tardi
troppo.....presto.



 
 
 










domenica 19 giugno 2016

c'è sempre un angolo di fantasia aperto,nella nostramente....qualunque sia l'età che abbiamo.....

 
 
*l'angolo del...rifugio*

nel giardino
dell'immaginazione,
quando entriamo
inizia sempre per noi
una canzone,
che ascoltiamo
mentre stiamo abbracciati,
come ragazzini
appena innamorati;

nel giardino
della fantasia,
mi rifugio quando
voglio andare via,
allontanarmi un poco
dalla realtà,
stare insieme a te
dove nessuno sa;

nel giardino 
dell'immaginario,
ci entro dentro
e mai mi ritrovo solitario,
li c'è tutto il mondo
che ci appartiene,
i nostri animaletti
che ci voglion bene
e ci fanno compagnia;
 
nel giardino
dell'immaginazione,
ci entro quando desidero
evitare la confusione,
vivere qualche istante
lontano dalla realtà,
e sono certo di
trovarti....la;
 
nel giardino
del nostro fantasticare,
non solo ai bambini
è concesso di
poterci entrare,
c'è un giardino
per ognuno di noi,
 in un angolo della mente
sempre trovarlo puoi.














giovedì 2 giugno 2016

non sempre tutto è così brutto come può apparire



*Lupo*


un giorno,
per puro caso,
ho incontrato un lupo,
un poco spaventato
mi sono fermato,
l'ho guardati negli occhi
e lui guardava i miei,
non mi sono scoraggiato
ed in silenzi
gli ho parlato....
spiegato il mio stupore,
sussurrato il mio....timore,
lui fermo
mi guardava,
solo la coda muoveva,
ed io non capivo
se...come un cane era
felice d'avermi incontrato,
oppure solamente
mi stesse minacciando;
era un giorno
come altri,
solo un po diverso,
negli occhi di quel lupo
un po....mi sono perso,
lo stavo ad osservare
e non tremavo affatto,
era come se
in uno specchio io
mi fossi rispecchiato,
ero io quel lupo?
che mi volevo dire?
soltanto avvertirmi e
farmi capire che,
non sempre cio che vedi
è quello che ti sembra,
e in ciò che a volte temi
il rimedio giusto
....si cela.