Google+ Badge

domenica 14 giugno 2015

non è assurdo credere nei sogni,tantomeno sperare nella loro realizzazione.....

*Vivere un sogno*





mi piacerebbe poter vivere 
un mio sogno,
qualcosa che sognavo già
quand'ero ragazzino,
un sogno che vedrebbe anche
cambiare il destino,
del mondo e di tutta la gente
che lo vive;
lo so che leggere ciò
può fare un po sorridere,
ma sono certo che il tutto
potrebbe essere reale,
ci vuole poco
soltanto un piccolo sforzo
e tutto si potrebbe anche 
.......realizzare.
le guerre narrate 
sui libri di scuola,
le lotte 
volontariamente taciute,
gli olocausti ogni anno
giustamente ricordati,
genocidi  invece
mai narrati,come
lo sterminio dei nativi
eseguito dai bianchi....
l'umano ha sempre cercato
il potere con le guerre,
nel nome del progresso
e dell'emancipazione,
mentre la sola ed unica ragione
il potere ed il vile denaro,
non posso essere ignaro
ne fingere che ciò non sia così,
mi rimane soltanto il desiderio
di vivere un sogno....un mondo di....pace.










sabato 6 giugno 2015

com'è difficile,trovare e capire la....libertà!

*Liberi*




quando ero soltanto
uno sprovveduto ragazzino,
che correva per i prati
con il suo cagnolino,
inseguendo il pensiero
dei gran sognatori,
d'essere libero dentro
...d'essere libero.....fuori,
imponendomi un vivere
che era soltanto mio,
differendo dagli altri
restando coerente al mio Io,
mi ritrovai a fronteggiare
le diverse razioni che,
la gente inviava
nella mia direzione;
 a non tutti in effetti,
a quei tempi lontani,
potevano andane a genio
i miei....piani,
già i capelli lunghi che avevo
scarpe da tennis e jeans,
mi facevano sembrare
un individuo anormale,
ed  il mio continuo parlare di libertà
faceva rabbrividire gente
di ogni....età,
non capivano davvero
ciò che io intendevo,
come se esser liberi per loro
fosse un vero mistero.
ora il tempo è andato ed io
ho lasciato da molto il paese,
la gente di un tempo chissà
se sarà ancora presente,
i capelli da tempo li ho persi
ma continuo a vestire i miei jeans,
inseguendo ancora quel sogno
che in parte si è realizzato,
perchè libero dentro lo son diventato
ma fuori,purtroppo
sono ancora.....dolori.








mercoledì 3 giugno 2015

*Si fa....giorno*



com'è silenziosa e scura
la notte a quest'ora,
sembra voler mettere paura
con la luna che allunga l'ombra,
la luce di un lampione
nella strada si confonde,
con quella palla gialla
che in ciel lassù galleggia;
la strada è deserta ancor
nell'ora presta, non un cane
neppure un gatto a farmi compagnia,
soltanto il rombare 
della moto mia,
interrompe quel silenzio
che malinconia desta,
la strada è deserta, scura e desolata
ma nella mia mente tu
mi tieni compagnia.
 non cercare di parlare
non mi devi far notare che,
uso una velocità
troppo alta per te,
lo vedi all'orizzonte che
che il colore cambia,
è l'aurora che avanza 
allontanando la notte,
soffocando il silenzio e l'oscurità,
presto giorno ..... sarà!