Google+ Badge

venerdì 27 dicembre 2013

il...mare...oceano della...vita!

il....mare!






seguo il corso
del fiume,
l'andare delle sue acque
che non mi portano
al mare,
ma verso un indefinito
che non so,
però....
mi lascio trasportare,
cullato dal
loro suono delicato,
io
incantato,
non so rendermi conto
del perché
permetto
a tutto questo
di succedere....;
le acque vanno
rumorose e sicure,
mentre io
meno certo sono,
di quanto potrà accadere,
dalla sorgente escono
come parole,
da una bocca
dalla voce roca,
stonata e
senza rima,
ma non temo,
 nella mia incertezza
nell'insicurezza,
mi lascio andare
curioso,
di scoprire cosa c'è
la....
dove non arriva
il mare.











giovedì 26 dicembre 2013

se vivere è.....non so!

vivere!!!








sono tanti gli anni
che ho già
vissuto,
ma una cosa ancora
forse non ho
capito,
oppure vedo
a modo mio,
con difficoltà nell'essere
compreso,
il vero significato
del verbo
vivere;
sempre convinto
in un connubio,
fra la natura
insieme all'uomo,
anche perchè
lui pure è
parte della stessa,
altro non 
...è!
su queste basi,
queste convinzioni,
basavo tutte
le mie opinioni,
convinto che
il vivere alto non fosse,
che essere partecipi del mondo,
ed invece
di tutto noi facciamo,
per rovinarlo
renderlo più misero,
e se questo
a grandi linee
è il nostro vivere,
vabbe...
i miei sessant'anni
non mi son serviti
per comprenderlo.

domenica 22 dicembre 2013

Natale...una festa....????

-natale-







lo so che
potrei sbagliare,
non mi spaventa se
qualcuno
mi vuole giudicare,
nulla ci posso far
se per me
non è importante
il natale;
il consumismo
impone questa festa,
la religione
non dispone nulla
di diverso,
e tutto va così
nel giusto verso
che
vogliono loro.
natale 
c'è ogni giorno
dentro ad ognuno,
senza le luci
gli alberi o presepi,
natale in te lo senti
in te lo vivi,
con umiltà
e molta gioia
di vivere;
non servono festoni,
luminarie,
ne abeti pagani
mischiati coi presepi,
per rendere omaggio
a chi da secoli,
nel modo giusto
non è più
considerato.
non dico tutti
e so qui
di non sbagliare,
che almeno
la metà dei tanti auguri,
che in questi giorni
mi vedrò recare,
son solo farse,
solo modalità;
certo
la festa io
non la rifiuto,
non condivido
la sua formalità,
dei giorni di riposo
ne approfitto
per ricercare in me
serenità.

domenica 15 dicembre 2013

il viaggio.......!




il debito....!


e prendo la vita 
così
come viene,
senza guardare
se è bene
o male,
il volerla vivere
un po
a modo mio;
come fare un viaggio
con in tasca
un biglietto
di solo andata,
non pensando al ritorno
perchè,
il ritorno non c'è.
sto viaggiando
su un treno,
che fermate non ha,
dove porta
non so,
so soltanto che
va verso dove
la vita
ha una fine,
una stazione dove
tutto in apparenza
si ferma;
dovrò giungere li
al capolinea,
volente o
dolente dovrò,
ma intanto
mi vivo
quel poco di tempo
che ho
come posso,
al meglio di me
anche se
alla fine il conto
mi sarà presentato,
ed  quel punto
anch'io,
il mio debito
con la natura
lo avrò
...pagato.

domenica 8 dicembre 2013

un viaggio che...si fa una volta solo!

il viaggio!







senza alcun bagaglio
ne un soldo
nelle mie tasche,
un giorno che
non sapevo,
un viaggio ho intrapreso,
andando verso il nuovo,
verso un mondo
sconosciuto,
almeno all'apparenza
ma che avevo
già vissuto,
dentro la mente mia,
in ogni mio 
desiderio,
non era immaginario,
esiste per davvero;
così incominciai
un lungo
itinerario,
come un treno che
segue il suo binario,
io camminavo
una via tutta diritta,
non c'era 
una curva ma
tutta una salita,
stanco e senza più fiato,
quasi disperato,
mi domandavo spesso
sarei mai arrivato,
li dove tutto cambia,
tutto è così diverso,
dove il nostro corpo
non ha più
peso ne sesso!
non sere aver bagaglio
ne denaro 
nelle tasche,
ci vuole un po di credo
e la vita
li...rinasce.

domenica 1 dicembre 2013

c'è un posto......







c'è un posto strano che
non tutti ancora
conosciamo,
un posto bello che
invoglia a viverlo ma
non chiedetemi
dov'è;
c'è un posto dove
tutti vivono 
di amore e pace,
dove tutto piace,
dove vivere è
quasi irreale
paradossale;
non c'è distinzione
tra le persone,
giovani anziani
uomini e donne,
si è tutti uguali
si va
d'accordo,
non c'è l'invidia
rivalità.
c'è un posto strano dove
vivono gli angeli,
spiriti semplici
così come
noi,
sono li ad accoglierci
ad aiutarci,
se abbiamo bisogno,
se chiediamo
aiuto;
tendono sempre a noi 
una mano
se li cerchiamo
se li chiamiamo;
c'è un posto strano che
non tutti vediamo,
ma chi lo ha visto
certo lo sa,
quel posto esiste
li vi incontriamo tutti 
quelli che
amato abbiamo;
un posto che
ci invita a viverlo ma
no,non chiedetemi
dove sta!