Google+ Badge

sabato 27 settembre 2014

l'uomo che...non esiste più.....

il contadino

le mani
sporche di terra,
l'odore del sudore,
del fieno
fra i capelli,
gli zoccoli che
fanno rumore;
rientra
stanco la sera,
dopo le molte ore
trascorse la
nei campi,
sin dal levarsi
del sole.
ad aspettarlo ora
certo non è il riposo,
c'è la stalla
da accudire,
le mucche ed i vitelli,
dar loro da mangiare
e....l'abbeverare;
poi ,eccolo
sulla soglia,
già scalzo ed affamato,
rivolgere alla consorte
un sorriso ed un saluto,
prima di accomodarsi
esausto li...seduto.
è andata così
la giornata,
del vecchio contadino,
un pane
del salame,
ed un bicchier di vino
saranno la sua cena;
infine
quattro chiacchiere,
scambiate
con la moglie,
che ancora dopo anni,
lo sguardo non distoglie
dall'uomo..... suo.

sabato 20 settembre 2014

non sempre il silenzio è....perfetto....


Il silenzio.....



silenzio
nella notte che giunge,
silenzio
nel buio che scende,
silenzio
tutto intorno mentre,
dentro di me
una gran confusione,
silenzio 
che distrugge la mente,
silenzio
che distoglie il pensiero,
sospeso
ogni mio desiderio,
di capire
ciò che accade in me;
mi si sdoppia 
il pensiero,
la mente
si distrae per davvero,
non riconosco
la strada,
il sentiero che
mi riporta da te,
tutto è confusione,
il silenzio
è un caos colossale,
alle volte fa bene
ma in altre
di certo fa male,
mi raccolgo
riprendo a...pensare.
il silenzio
l'ululato di un lupo
che cupo 
dal bosco riecheggia,
che il sangue 
ti gela
distuggendo
la certezza che hai,
il silenzio
un volto di donna,
che la notte
sconvolge il tuo sonno,
e ti porta
al volerti svegliare,
ritrovarti per
ritornare a...pensare.


sabato 13 settembre 2014

in certi momenti è difficile.......

capire

non mi trovo più
non riesco a visualizzarmi
in questo spazio temporale,
tutto questo fa star male,
mi guardo attorno
sconcertato un po,
non riconosco più
questo mondo che mi circonda,
sento che è tutto
una grande baraonda;
mi perdo in mezzo
a tutta questa confusione,
ai modi di fare e di pensare
di persone affamate solo d'egoismo,
mi perdo nel mezzo
del pensiero di puro consumismo,
eppure cerco di estrapolare
da tutto questo ma,
mi sento strattonare
da chi non vede le cose come me.
non mi trovo più
non trovo più forza
o la voglia,di scrivere di me,
chissà perchè io parlo
a un mondo indisposto
nel rispondere,lo riconosco
di essere esigente ma
non pretendo niente dalla gente
ma allora perchè....scrivere
se è solo per......me.

lunedì 1 settembre 2014

sono due metà che...cercano di,completarsi !




noi

 uomo e donna,
due metà che si
compensano vicendevolmente,
pensiero della mente
che rintrona in me,
la convinzione che
l'altra metà tu sia,
non può essere
solo fantasia;
donna ed uomo,
due corpi che si
uniscono perfettamente,
non è un disegno
della mente ma,
una realtà costante
sempre...presente,
essere uno in due
non è delirante.
uomo e donna
donna e uomo,
l'essere tutt'uno
o singolarmente divisi,
nella diversità che
si compensa
restando uniti
per una intera...esistenza;
donna e uomo,
personalità diverse che
si trovano casualmente
oppure in modo predestinato,
suggerito dal "fato"
casualmente ti ho incontrato,
ed ora tu ed io siamo...noi.