Google+ Badge

sabato 20 maggio 2017

c'era il tempo che adesso non abbiamo più,prima con la televisione adesso con il web,non comunichiamo....più.




*non c'è più....tempo*



c'èra il tempo
di quando
sapevamo divertirci,
stando insieme
agli amici;
c'era il tempo
in cui
ci si ritrovava,
ci si organizzava,
si manifestava e
ci si batteva;
c'era il tempo
che si comunicava,
ci si riuniva 
e poi si discuteva;
c'era il tempo
in cui
tutto funzionava
ed era anche bello
anche se poi
ci si lamentava;
c'era il tempo
anche per le persone,
di essere se stessi
anche nella confusione;
c'era il tempo....
che adesso
più non c'è,
adesso
solo parole scritte
dopo averle
prelevate
in qualche sito,
sempre li sul web;
c'era il tempo
che la tecnologia
adesso ci ha sottratto,
il tempo che
ci manca e
se non ce lo riprendiamo
non ci verrà più
dato.
 





 

sabato 13 maggio 2017


*Il sole*


ho chiesto al sole
nel suo tramontare
cosa c'è laggiù
dove va a riposare,
oltre al mare
dietro alle montagne
lasciando al buio
i fiumi e le campagne,
non ho atteso
invano la risposta
con faccia tosta
egli me la ha buttata,
mi son fermato
in maniera affrettata
dal mio viaggio
abbandonando la scoperta,
se avessi continuato
il mio andare
oltre il tramonto
sarei potuto arrivare,
oltre il mare
avrei potuto scoprire
quello che il sole
ogni sera può vedere,
mi ha sorpreso
con la sua risposta il sole
ma attentamente ho ascoltato
tutte le sue parole,
nella sua morale
ho potuto costatare
che non s'è mai finito
nella vita di imparare,
che chi si ferma
è un vinto ed ha perduto
bisogna andare avanti
superando sempre tutto.






giovedì 16 febbraio 2017

accade a volte di,essere certi che,insieme a noi ci sia qualcuno anche se,siamo completamente soli

 
 
 
*Spirito*

un'ancora che cala
silenziosa in acqua,
la barca che si ferma
in mezzo al mare calmo,
la notte è già giunta
la luna è alta in cielo,
riflette dondolando 
sull'onda in modo leggero;
un battito di ali
rompe questo silenzio,
che strano che a quest'ora
ci sia del movimento,
uccelli notturni in mare
mi sembra un poco strano,
eppure quell'uccello
non è certo un gabbiano;
cerco la pace qui
nell'acqua e nel silenzio,
dove non può arrivare
la voce del progresso,
disteso sul fondale
ad osservare il cielo,
in quel dolce dondolare
lasciandomi cullare;
vedo passare alto
le luci di un aereoplano,
senza alcun rumore
muove verso il lontano,
come quel batter d'ali
udito poco fa,
che qualcosa di amico
pensare a lungo mi fa.

domenica 29 gennaio 2017

si fa sempre poco per la natura,e le aspettative,con i nuovi poteri,non appaiono per nulla migliori!!!

 
 
*il mondo....sta morendo*



guardo il mondo
intorno a me,
prati estesi
alberi superbi,
animali ed uccelli
 
la vita c'è
attorno a me,
la sento e
ne faccio parte,
ma qualcosa c'è
che non va
 
è
grigio il mondo
qui tutt'intorno,
forme un po strane
quasi umane,
muovono tramando
 
il mondo c'è
ma sta morendo,
l'umano piano
lo sta uccidendo,
non riconosce l'utilità
solo egoismo e ipocrisia
 
e
guardo il mondo
intorno e soffro,
per aiutarlo  da solo
ben poco posso,
uso soltanto la volontà

per dirlo in giro
farlo sapere,
anche se poco
posso ottenere,
non è poi facile
riuscire a convincere

è 
molto cruda
l'umana coscienza,
che non si avvede
di quale esigenza,
sia per se,la vita

senza natura
sarebbe finita ogni sua forma,
cemento e petrolio
richezza e denaro,
non sfamano certo
l'umanità

provino loro
i grandi signori,
mangiare i dollari
masticare motori,
bere benzine
petrolio e gasolio

guardo il mondo
mi si stringe il cuore,
vedo tristezza sento dolore
vedendo che,
il mondo soffre e....muore.