Google+ Badge

domenica 7 luglio 2013

Ella 07/07


Se mi chiedo cos’è l’amore,
immagino due sguardi che si incontrano,
due labbra che si scontrano,
due corpi frementi,
due cuori ardenti.

Se mi chiedo cos’è l’amore,
immagino di voler assaporare la tua bellezza
senza timori o timidezza.

Se mi chiedo cos’è l’amore,
immagino di poter provare grande stupore
che regalerà ai miei giorni
felicità e sapore.

Se mi chiedo cos’è l’amore,
immagino di domandarmi se queste sensazioni
siano normali,
e io mi risponderei:
“L’amore ha sempre gli stessi effetti collaterali!”
                                                         ( Ella)
 Quando ancora di me non sapevo

E di te mi raggiunge un pensiero
proprio qui
dove avevo esiliato il mio cuore
E sei pioggia di mare disciolta nel vento
che conosce
e mi sfiora le labbra

Sei poesia sussurrata tra un bacio
e il silenzio
Nostalgia che mi veste di te
Dell’odore di glicine e fiato,
d’una rondine
il volo negli occhi

Rallentato sospiro di mani
proprio qui,
sei la voce nascosta del cielo
Sei quell’onda tra i passi e lo sguardo
a lambire la sabbia
e i deserti del cuore
 E di te mi raggiunge il pensiero
anche qui
nel mio viverti Amore

quando ancora di me non sapevo.
                                       ( Ella)
 

Non ho mai fatto fatica,
non ci ho mai messo una vita,
lo sapevo, lo so, l’ho sempre saputo,
non illusioni, né dubbi, l’ho subito capito.
Mi è bastato cogliere in un’ espressione,
mentre sentivo nel cuore l’emozione.
Te lo dico adesso che mi guardi così,
con gli occhi dell’amore, ti amo, si!
Adesso ti sento in ogni istante,
sempre vicino e mai distante.
Come il buongiorno ti fa stare bene.
Come il cielo e il mare se li guardi insieme.
Come un ritornello che canta così,
sempre ti amo, ti amo si!
                                    ( Ella)
 
 
 E così
Respirare la tua paura
Assorbire la tua delicata fragilità…

Possedere quel corpo
Che si concede con remissione..

E forte e intenso
L’ardore che spaventa e che unisce

Lacrime di paura
Che si confondono
Con brividi di eccitata emozione…

Spietata freddezza
Che dentro sprigiona
Una bruciante attrazione

Un continuo confondersi e rincorrersi
Di contrastanti e contraddittorie
Sensazioni…
 La voglia di fuggire
E l’incontenibile desiderio
Di rimanere imprigionata
A quella sconosciuta….misteriosa
Forza che stordisce
Che trascina tutti i sensi
In un’altra dimensione…

Un incubo…
O forse un sogno…
                                     ( Ella)

Il...futuro!

organizzare...






ho imparato
nel tempo
a credere
nel futuro;
a sperare
a sognare,
ha crearmi dei programmi.
vivevo
alla giornata,
attimo per attimo;
vivevo
i miei momenti,
così
come avvenivano.
non avevo
opinioni
riguardo al domani,
già troppo
mi sembrava ,
il vivere
il mio attimo;
ma col passar
degli anni,
le nuove conoscenze,
mutano il pensare,
cambiano
il tuo credo.
così,
ora da "vecchio",
con poche
...aspirazioni,
mi ritrovo a programmare,
a vivere 
i miei sogni;
pensare
ad un domani,
a ciò che vorrei fare,
sono tante
ora le cose che
mi devo...organizzare.